Curiosità

Cascia si prepara ad aprire l’intensa e profonda settimana che sarà dedicata interamente alle Celebrazioni Ritiane, molti appuntamenti, pensati in onore di Santa Rita, che culmineranno come da tradizione nella giornata del 22 maggio.

Altro evento, in calendario per luglio, è Umbria Jazz (per il programma: www.umbriajazz.com).

I numerosi richiami, contenuti in molti scritti della nostra amata Igea Frezza Federici, ai tanti aspetti riguardanti la cultura, intesa nel senso più ampio, della nostra Umbria, ci hanno dato l'idea di parlarne su questo sito, a partire da oggi e possibilmente con continuità. Ci prefiggiamo, quindi, in linea con gli obiettivi della Nostra Associazione, di scrivere sugli originali prodotti dell'attività intellettuale e manuale dei nostri corregionari, passati e presenti, apprezzati non solo nel resto d'Italia, ma in tutto il mondo, e di dare conto, di volta in volta, delle ricerche sugli elementi del nostro patrimonio culturale. A parte i tesori della natura, è superfluo ricordare quanto nell'Umbria v'è di storia e di arte. Ma oltre ciò, che costituisce già da sé un patrimonio di inestimabile valore, non possiamo dimenticare i numerosi prodotti tipici della nostra regione a partire da quelli agro-alimentari, passando per quelli eno-gastronomici, per finire con quelli artigianali, ognuno dei quali contraddistinto da caratteristiche peculiari che ne segnano le assolute originalità ed infungibilità. In una rapida, ma non esaustiva, rassegna possiamo annoverare tra di essi il nostro ottimo olio, i vini di grande qualità prodotti dalle nostre campagne, le famose specie di legumi, il tartufo, i salumi e formaggi tipici, la cioccolata, la ceramica, la tessitura ed altri ancora. Anche tutto questo fa parte dell'immenso patrimonio culturale dell'Umbria e rappresenta il legame degli Umbri a valori solidi e antichi e ad una ingegnosità e ad una laboriosità non comuni.


Il tartufo (con ricetta) - clicca sul piatto per leggere